Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.

Cara certificazione energetica è stato bello sapere che c'eri!!!!!

Andare in basso

Cara certificazione energetica è stato bello sapere che c'eri!!!!! Empty Cara certificazione energetica è stato bello sapere che c'eri!!!!!

Messaggio  giuseppe.rega il Ven Lug 18, 2008 7:19 pm

Non so se ne siete a conoscenza, ma notizie ANSA, comunicano che il nostro tanto amato governo ha abrogato i commi 3 e 4 dell'articolo 6 e i commi 8 e 9 dell'articolo 15 del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192, ovvero:

3. Nel caso di compravendita dell'intero immobile o della singola unità immobiliare, l'attestato di certificazione energetica è allegato all'atto di compravendita, in originale o copia autenticata.
4. Nel caso di locazione, l'attestato di certificazione energetica è messo a disposizione del conduttore o ad esso consegnato in copia dichiarata dal proprietario conforme all'originale in suo possesso.

e 8 e 9:
3. Il direttore dei lavori che omette di presentare al Comune l'asseverazione di conformità delle opere, di cui all'articolo 8, comma 2, contestualmente alla dichiarazione di fine lavori, è punito con la sanzione amministrativa pari al 50 per cento della parcella calcolata secondo vigente tariffa professionale; l'autorità che applica la sanzione deve darne comunicazione all'ordine o al collegio professionale competente per i provvedimenti disciplinari conseguenti.
4. Il direttore dei lavori che presenta al Comune la asseverazione di conformità delle opere di cui all'articolo 8, comma 2, nella quale attesta falsamente la conformità delle opere realizzate rispetto al progetto ed alla relazione tecnica di cui all'articolo 28, comma 1, della legge 9 gennaio 1991, n. 10, è punito con la reclusione fino a sei mesi o con la multa fino a 500 euro.

CHe ne dite???

Ai seguenti links sono riportate le fonti:

http://www.camera.it/_dati/leg16/lavori ... html/0506/
http://www.wallstreetitalia.com/articol ... _id=595059

PS SONO GRADITI COMMENTI

giuseppe.rega

Numero di messaggi : 6
Età : 38
Data d'iscrizione : 12.06.08

Torna in alto Andare in basso

Cara certificazione energetica è stato bello sapere che c'eri!!!!! Empty Re: Cara certificazione energetica è stato bello sapere che c'eri!!!!!

Messaggio  Claudio Laterza il Gio Lug 24, 2008 2:39 pm

Ciao Giuseppe!

Devo ammettere che, almeno in una fase iniziale, la notizia mi ha colto di sorpresa. Ma ora, dopo un primo smarrimento, penso di avere le idee più chiare. O almeno credo.
Effettivamente, con il maxi emendamento, all'articolo 35 del D.L. 112/08 è aggiunto il seguente comma 3: "Sono abrogati i comma 3 e 4 dell’articolo 6 ed i commi 8 e 9 dell’articolo 15 del D.Lgs 19 agosto 2005, n. 192".

Ciò significa che, in caso di conversione in legge, decadrebbe l'obbligo di allegare l'attestato di certificazione/qualificazione energetica agli atti di vendita ed ai contratti di locazione (previsti dai comma 3 e 4 dell'articolo 6); ugualmente decadrebbe la nullità degli atti di vendita e dei contratti di locazione privi di attestati di certificazione/qualificazione energetica (prevista dai comma 8 e 9 dell'articolo 15).

Evidenzio, però, che nulla è scritto nel decreto legge (e, dunque, non ha per ora alcun valore normativo), bensì tutto riguarda una modifica che è stata introdotta successivamente e che ora deve passare al vaglio parlamentare in sede di iter di conversione in legge.

Penso che nell’intenzione di chi ha introdotto tale emendamento vi fosse la volontà di semplificare gli adempimenti burocratici; forse (almeno questa è la mia interpretazione!) voleva solo far decadere l’obbligo di allegare l’attestato di certificazione/qualificazione, mantenendo comunque l’obbligo di attivarsi affinché gli attestati fossero comunque redatti. In altre parole, probabilmente nelle intenzioni di codesta “mente” vi era la volontà di far permanere l’obbligo con tanto di sanzione pecuniaria per chi avesse disatteso. Purtroppo, però, sono proprio i comma 3 e 4 dell’articolo 6 del D.Lgs 192/05 che impongono l’obbligo di attivarsi per la redazione degli attestati prescrivendo l’obbligo di allegarli. E naturalmente per allegarli occorre prima averli. Se decade l’obbligo di allegarli, a mio avviso decade anche l’obbligo di attivarsi per farli redigere.

Occorre ora chiedersi: “Nell’ipotesi che il decreto legge emendato sia convertito in legge, la certificazione energetica sarebbe destinata a morire”? Per me, la risposta è negativa! Anzitutto comunque permarrebbero gli obblighi di cui ai comma 1 e 7 dell’articolo 6 del D.Lgs 192/05 (ovvero relativi alle nuove costruzioni ed agli edifici pubblici di oltre 1.000 mq); in secondo luogo, l’obbligo di certificazione energetica degli edifici da vendere o locare proviene dalla necessità di recepire la Direttive 2002/91/CE che, all’articolo 7, comma 1 stabilisce: “Gli Stati membri provvedono a che, in fase di costruzione, compravendita o locazione di un edificio, l'attestato di certificazione energetica sia messo a disposizione del proprietario o che questi lo metta a disposizione del futuro acquirente o locatario, a seconda dei casi”. D’altronde, è anche chiaro che l’attestato di certificazione/qualificazione energetica deve essere messo a disposizione del potenziale acquirente o locatario perché questi sia informato circa le caratteristiche energetiche del sistema edificio-impianti per il quale sta mostrando interesse. Non è assolutamente nello spirito della Direttiva imporre l’obbligo di certificare energeticamente gli edifici e, poi, consentire che gli attestati possano rimanere nascosti nei cassetti. Gli edifici devono essere certificati perché occorre rendere pubblici i risultati delle valutazioni di merito.

Purtroppo, non posso escludere che l’emendamento possa essere convertito in legge. Ma in questo caso, c’è da scommettere che l’Unione Europea si farà sentire. Anche perché gli orientamenti comunitari diventano sempre più stringenti in termini di efficienza degli usi finali dell’energia, mentre in Italia si continua a manifestare un disinteresse misto ad ignoranza della peggiore specie.

Ovviamente, sarei indignato nei confronti di un Parlamento che volesse procedere verso l’abrogazione degli obblighi di cui ai comma 3 e 4 dell’articolo 6 del D.Lgs 192/05. E già lo sono nei confronti di quella “mente” che ha scritto la parte di emendamento incriminato. Pur tuttavia, continuo a rimanere uno strenuo difensore delle potenzialità della certificazione energetica degli edifici. La bolla deve scoppiare. Più tardi avviene, più lo scoppio sarà forte. Anche se tutta questa incertezza serve solo a complicare le cose ...

Saluti.

Claudio Laterza

Claudio Laterza

Numero di messaggi : 10
Data d'iscrizione : 02.03.08

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.